Accesso

Cira

 

 

 

mercoledì 27 luglio 2016
18
mercoledì 1 febbraio 2017
Environment
No
Ambiente
Safety and Security, Territory, Environment and Cultural Heritage, Software Development and Virtual Reality

Le attività del Settore AMBIENTE si articolano in Tecnologie per il monitoraggio dell'ambiente e del territorio e Safety e Security delle infrastrutture critiche.

Diverse tecnologie sviluppate nel settore aerospaziale per l'osservazione della terra, possono essere utilizzate per migliorare la gestione e il controllo del territorio, la tutela dell'ambiente, nonché la salvaguardia dei beni culturali.

Attualmente i Sistemi di monitoraggio prevedono l'utilizzo di sistemi UAS di classe small, in collegamento con piattaforme satellitari. In futuro è prevista l'integrazione di dati provenienti da piattaforme aeree classiche (aerei, elicotteri) e, entro il prossimo quinquennio, da piattaforme stratosferiche. Un paradigma di interoperabilità tra queste piattaforme è in fase di sviluppo.

E', inoltre, in via di completamento la messa in funzione di una facility sperimentale che avrà come obiettivo principale il supporto allo sviluppo dei tool previsionali. La disponibilità di molteplici osservazioni apre, infatti, la strada allo sviluppo di una nuova categoria di modelli previsionali, su diverse scale temporali e spaziali, deputati ad effettuare previsioni nell'ambito del nowcasting.

Con questi tool previsionali innovativi è possibile fornire strumenti state-of-the-art per la riduzione dell'incertezza nei processi decisionali che, nel panorama mondiale sulla Sostenibilità, affidabilità e sicurezza dei Sistemi per il monitoraggio, costituisce un tema di rilevante interesse.

Infine, il previsto impiego di robot o sistemi unmanned monitorati da remoto in missioni Dull, Dirty and Dangerous consentirà di raggiungere gli obiettivi legati all'esplorazione e al monitoraggio riducendone i rischi e i costi operativi.

mercoledì 27 luglio 2016

 

 

Tecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User Interfacehttps://www.cira.it/it/ambiente/tecnologie-per-il-monitoraggio-dellambiente-e-del-territorio/cve/tecniche-di-interazione-e-assemblaggio-physics-based-con-i-nuovi-dispositivi-di-interfaccia-uomo-macchina-di-tipo-natural-user-interface/Tecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User InterfaceTecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User InterfaceL’obiettivo di questa attività è progettare e implementare nel sistema software del Laboratorio di Realtà Virtuale del CIRA di tecniche avanzate e dispositivi di ultima generazione per migliorare le attuali capacità di interazione manuale diretta della persona con gli oggetti del mondo virtuale

 

 

Tecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User Interface<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/lrvt3_b.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/tecnologie-per-il-monitoraggio-dellambiente-e-del-territorio/cve/tecniche-di-interazione-e-assemblaggio-physics-based-con-i-nuovi-dispositivi-di-interfaccia-uomo-macchina-di-tipo-natural-user-interface/Tecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User InterfaceTecniche di interazione e assemblaggio physics-based con i nuovi dispositivi di interfaccia uomo-macchina di tipo Natural User Interface
Collaborazione physics-based in un ambiente virtuale comune<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/articoloCVE.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/tecnologie-per-il-monitoraggio-dellambiente-e-del-territorio/cve/collaborazione-physics-based-in-un-ambiente-virtuale-comune/Collaborazione physics-based in un ambiente virtuale comuneCollaborazione physics-based in un ambiente virtuale comune
The CIRA Meteo System Center (MSC) an advanced platform providing multisource aviation-critical weather information<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/Meteosystem.png" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/tecnologie-per-il-monitoraggio-dellambiente-e-del-territorio/intact/the-cira-meteo-system-center-(msc)-an-advanced-platform-providing-multisource-aviation-critical-weather-information/The CIRA Meteo System Center (MSC) an advanced platform providing multisource aviation-critical weather informationThe CIRA Meteo System Center (MSC) an advanced platform providing multisource aviation-critical weather information

 

 

Ambiente<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/airfoil_heleshaw22.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/AmbienteAmbiente<p style="text-align:justify;">Le attività del Settore AMBIENTE si articolano in Tecnologie per il monitoraggio dell'ambiente e del territorio e Safety e Security delle infrastrutture critiche.</p><p style="text-align:justify;">Diverse tecnologie sviluppate nel settore aerospaziale per l'osservazione della terra, possono essere utilizzate per migliorare la gestione e il controllo del territorio, la tutela dell'ambiente, nonché la salvaguardia dei beni culturali.</p><p style="text-align:justify;">Attualmente i <strong>Sistemi di monitoraggio </strong>prevedono l'utilizzo di sistemi UAS di classe small, in collegamento con piattaforme satellitari. In futuro è prevista l'integrazione di dati provenienti da piattaforme aeree classiche (aerei, elicotteri) e, entro il prossimo quinquennio, da piattaforme stratosferiche. Un paradigma di interoperabilità tra queste piattaforme è in fase di sviluppo.</p><p style="text-align:justify;">E', inoltre, in via di completamento la messa in funzione di una facility sperimentale che avrà come obiettivo principale il supporto allo sviluppo dei tool previsionali. La disponibilità di molteplici osservazioni apre, infatti, la strada allo sviluppo di una nuova categoria di modelli previsionali, su diverse scale temporali e spaziali, deputati ad effettuare previsioni nell'ambito del nowcasting. </p><p style="text-align:justify;">Con questi tool previsionali innovativi è possibile fornire strumenti state-of-the-art per la riduzione dell'incertezza nei processi decisionali che, nel panorama mondiale sulla <strong>Sostenibilità, affidabilità e sicurezza </strong>dei Sistemi per il monitoraggio, costituisce un tema di rilevante interesse.</p><p style="text-align:justify;">Infine, il previsto impiego di robot o sistemi unmanned monitorati da remoto in missioni Dull, Dirty and Dangerous consentirà di raggiungere gli obiettivi legati all'esplorazione e al monitoraggio riducendone i rischi e i costi operativi.</p>

 Linee di ricerca

 

 

Monitoraggio dell'ambiente e del territorio<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/Ambiente2-Italy_Space.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/tecnologie-per-il-monitoraggio-dellambiente-e-del-territorio/Monitoraggio dell'ambiente e del territorioMonitoraggio dell'ambiente e del territorioScopo di questa linea di ricerca è quello di produrre innovazione trasferendo tecnologie e competenze dal settore Aerospaziale alla gestione del territorio, alla tutela dell’ambiente, alla salvaguardia dei beni culturali.
Safety e Security delle infrastrutture critiche<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/AMbiente1-Carte_dioxyde_azote_NO2_Europe.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/ambiente/sostenibilità-affidabilità-e-sicurezza-dei-sistemi-per-il-monitoraggio-dellambiente/Safety e Security delle infrastrutture criticheSafety e Security delle infrastrutture criticheNel panorama mondiale la Sostenibilità, Affidabilità e Sicurezza dei Sistemi per il monitoraggio dell’ambiente costituiscono temi di particolare interesse. Le sfide che il CIRA intende affrontare in questo ambito riguardano: Integrity Engineering, Trusting in Autonomy, Protezione Infrastrutture Critiche.