Accesso

Cira

 
venerdì 19 maggio 2017
151
venerdì 19 maggio 2017
Laboratorio Strutture Adattive (LASA)
No
Adptive Structures
Il Laboratorio LASA è dedicato alla progettazione, alla realizzazione e alla validazione di sistemi strutturali a caratteristiche variabili (morphing di superfici alari, strutture dispiegabili per applicazioni spaziali), di sistemi di monitoraggio per componenti strutturali e meccaniche e di sistemi sensoriali integrati.
Flight Physics, Aerostructures, Propulsion, Sensors Integration, Optics, Integrated Design & Validation
Laboratorio di Strutture Adattive

 

 

Laboratorio di Strutture Adattive<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/LASA.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/infrastrutture-di-ricerca/laboratorio-strutture-adattive/Laboratorio di Strutture AdattiveLaboratorio di Strutture Adattive<p>​Dal punto di vista operativo il laboratorio LASA è in grado di maturare, realizzare e validare dimostratori di: sistemi morphing; sistemi dispiegabili; sistemi a caratteristiche variabili; sistemi di monitoraggio strutturale (SHM); sistemi di monitoraggio di componenti meccaniche; sistemi di monitoraggio ambientale; sistemi di controllo vibroacustico; sistemi di controllo delle vibrazioni; sistemi di controllo del rumore; sistemi di miglioramento del comfort; sistemi sensoriali altamente distribuiti in fibra ottica; sistemi sensoriali in grafene. I settori di indagine spaziano dai sistemi statici (controllo di forma) ai sistemi dinamici (controllo della risposta dinamica, come nel caso della vibroacustica) ed impiegano sistemi sensoriali classici (strain gauges, accelerometri) o innovativi (piezoelettrici, FBG, ecc.) così come sistemi di attuazione classici (motori lineari, rotativi, ecc.) o innovativi (piezoelettrici, leghe a memoria di forma, ecc.) configurati secondo architetture compatte e minimamente intrusive. I sistemi di monitoraggio e di controllo impiegati si basano sulle classiche architetture feedback e feedforward, adattate rispetto alle peculiarità dei sistemi strutturali che impongono la dislocazione di un gran numero di trasduttori e di attuatori.</p><p>Il laboratorio LASA opera all'interno dei seguenti domini: </p><ul><li>Miniaturisation of sensors (piezoelectric devices, optical fibers,..); <br></li><li>Integration of sensors; Single crystals; Active Piezoelectric materials; <br></li><li>Electrostrictive materials; Magnetostrictive materials; <br></li><li>Electrorheological and magnetorheological materials; <br></li><li>Shape memory alloys; <br></li><li>Multi-functional materials; <br></li><li>Actuator systems; <br></li><li>Micro-motors; <br></li><li>Control strategies; <br></li><li>Health monitoring systems; <br></li><li>Control of noise and vibration; <br></li><li>Shape control (morphing); <br></li><li>Active flow control; <br></li><li>UAV, mini UAV.<br></li></ul><p>Il laboratorio LASA dispone della seguente strumentazione: Workstation dedicate alla progettazione strutturale dei dimostratori, per l'implementazione di logiche di controllo e l'implementazione di processi di ottimizzazione multi-obiettivo Amplificatori ad alta tensione per piezoelettrici (PZT); Alimentatori di potenza per leghe a memoria di forma (SMA); Sistema di acquisizione Cronos per strain gauges, termocoppie, ecc.; Analizzatore di spettro ottico OSA; Interrogatore ottico Micron Optics sm130; DSP per il controllo acustico e strutturale multicanale; Tavoli di riscontro ottici e meccanici per il test e l'allestimento di mock-up sperimentali)</p><p>La suddetta strumentazione è utilizzata per generazione e amplificazione di segnali acquisizione di deformazioni, spostamenti, stress, temperatura, forza e lunghezze d'onda correlati all'impiego di diversi materiali funzionali (PZT, SMA, FO, ecc.) e per varie tipologie di sensori standard (strain gauge, celle di carico, termocoppie, accelerometri) rapida realizzazione di dimostratori di funzionalità, nonché supporti adeguati alla sperimentazione controllata di piccoli dispositivi integrati.</p><p><br></p><p> </p><p> </p><p>​Il laboratorio è coinvolto in progetti nazionali (PON - PRNM) ed europei (H2020 – CS2), con partnership variegata (agenzie, università, centri di ricerca, SME, industrie) tra cui si ricordano: le Università di Napoli e di Roma, il Politecnico di Milano e quello di Torino, il CNR, l'ASI, Leonardo FNM, Avio Colleferro, AIRBUS (D), DLR (D), ONERA (F), Siemens (B), UMBRA cuscinetti, Italsystem, Meggit (UK). Sono anche attivi contatti e cooperazioni consolidate con Penn State University (USA) e TsAGI (RUS).</p><p>​Industrie aeronautiche e aerospaziali (Leonardo FNM, AIRBUS, Umbra cuscinetti, Avio Colleferro, Telematic Solutions).</p>

 Galleria multimediale

 

 

 Leggi anche