Accesso

Cira

 
182
GENIUS, la prima versione della piattaforma HW CIRA per modem digitali

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[4]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[3]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[2]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[1]‬

GENIUS, la prima versione della piattaforma HW CIRA per modem digitali

​È nella fase delle verifiche di laboratorio la prima versione della piattaforma HW, denominata GENIUS, su cui saranno basati i dimostratori di modulatori/demodulatori digitali sviluppati al CIRA con il paradigma noto come Software Defined Radio (SDR). La piattaforma nella sua versione "basic" è stata progettata in-house nell'ambito del progetto PRO.R.A. denominato TECVOL, che sviluppa tecnologie per il volo autonomo. Essa coniuga requisiti di flessibilità per poter essere programmata ad implementare la più vasta gamma di MODEM digitali; di modularità, per adattarsi facilmente a configurazioni HW differenti; e di riduzione di pesi ed ingombri tali da facilitare l'eventuale istallazione a bordo di velivoli per la sperimentazione in volo dei MODEM sviluppati.

Ad oggi le piattaforme HW commerciali utilizzate per la validazione degli algoritmi sviluppati in-house sono state le così dette "evaluation board" che se da un lato presentano la disponibilità di un numero notevole di periferiche per adattarsi alle più svariate esigenze, dall'altro, essendo finalizzate all'uso di laboratorio, non presentano particolare attenzione all'ottimizzazione dei pesi, degli ingombri e delle alimentazioni. La piattaforma sviluppata è un passo avanti nella direzione dell'innalzamento del livello di maturità tecnologica (TRL) negli sviluppi CIRA di radiomodem. Al momento essa è composta da una scheda basata su FPGA, dotata di numerose interfacce verso l'esterno, e da una scheda di alimentazione. Queste due schede vanno poi integrate con una varietà di schede a radiofrequenza commerciali che traslano il segnale generato in banda base nella banda RF voluta e s'interfacciano all'antenna.

Una versione "enhanced" della piattaforma GENIUS con ulteriori funzionalità è in programma per il 2018.

 

 

GENIUS, la prima versione della piattaforma HW CIRA per modem digitali<img alt="" src="https://www.cira.it/PublishingImages/IMG_20180604_122228.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/aeronautica/sistemi-di-bordo-per-l’atm/tecvol-ii/genius-la-prima-versione-della-piattaforma-hw-cira-per-modem-digitali/GENIUS, la prima versione della piattaforma HW CIRA per modem digitaliGENIUS, la prima versione della piattaforma HW CIRA per modem digitali<p>​È nella fase delle verifiche di laboratorio la prima versione della piattaforma HW, denominata GENIUS, su cui saranno basati i dimostratori di modulatori/demodulatori digitali sviluppati al CIRA con il paradigma noto come Software Defined Radio (SDR). La piattaforma nella sua versione "basic" è stata progettata <em>in-house</em> nell'ambito del progetto PRO.R.A. denominato TECVOL, che sviluppa tecnologie per il volo autonomo. Essa coniuga requisiti di flessibilità per poter essere programmata ad implementare la più vasta gamma di MODEM digitali; di modularità, per adattarsi facilmente a configurazioni HW differenti; e di riduzione di pesi ed ingombri tali da facilitare l'eventuale istallazione a bordo di velivoli per la sperimentazione in volo dei MODEM sviluppati.</p><p>Ad oggi le piattaforme HW commerciali utilizzate per la validazione degli algoritmi sviluppati <em>in-house</em> sono state le così dette "evaluation board" che se da un lato presentano la disponibilità di un numero notevole di periferiche per adattarsi alle più svariate esigenze, dall'altro, essendo finalizzate all'uso di laboratorio, non presentano particolare attenzione all'ottimizzazione dei pesi, degli ingombri e delle alimentazioni. La piattaforma sviluppata è un passo avanti nella direzione dell'innalzamento del livello di maturità tecnologica (TRL) negli sviluppi CIRA di radiomodem. Al momento essa è composta da una scheda basata su FPGA, dotata di numerose interfacce verso l'esterno, e da una scheda di alimentazione. Queste due schede vanno poi integrate con una varietà di schede a radiofrequenza commerciali che traslano il segnale generato in banda base nella banda RF voluta e s'interfacciano all'antenna.</p><p>Una versione "enhanced" della piattaforma GENIUS con ulteriori funzionalità è in programma per il 2018.</p>2018-06-03T22:00:00Z

 Galleria multimediale

 

 

 LEGGI ANCHE

 

 

Completato il prototipo della stazione microclimatica che invierà dati dall’Antartide<img alt="" src="https://www.cira.it/PublishingImages/Setup-01-OK.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/aeronautica/aeromobili-pilotati-da-remoto-e-non-pilotati/simace/completato-il-prototipo-della-stazione-microclimatica-che-spedirà-dati-dall’antartide/Completato il prototipo della stazione microclimatica che invierà dati dall’AntartideCompletato il prototipo della stazione microclimatica che invierà dati dall’AntartideCompletata l’integrazione e test del prototipo della stazione micro-climatica che sarà istallata in Antartide il prossimo inverno.2017-09-03T22:00:00Z
Concluso il progetto TELEMACO per lo sviluppo di tecnologie abilitanti a SAR innovativi<img alt="" src="http://webtest.cira.it/PublishingImages/TELEMACO_03.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/aeronautica/aeromobili-pilotati-da-remoto-e-non-pilotati/telemaco/concluso-il-progetto-telemaco-per-lo-sviluppo-di-tecnologie-abilitanti-a-sar-innovativi/Concluso il progetto TELEMACO per lo sviluppo di tecnologie abilitanti a SAR innovativiConcluso il progetto TELEMACO per lo sviluppo di tecnologie abilitanti a SAR innovativiSi è appena concluso il progetto TELEMACO riguardante lo sviluppo delle tecnologie abilitanti alla progettazione di un innovativo sistema radar di tipo SAR basato sulla tecnica Forward Looking SAR (FLoSAR) che permette di puntare anteriormente al velivolo su cui è istallato.2017-01-22T23:00:00Z