Accesso

Cira

 
106
Hyprob New, realizzato in ALM il primo componente per motori a razzo

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[1]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[5]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[4]‬

 

 

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[3]‬

 Riutilizzo elemento catalogo ‭[2]‬

 

 

Hyprob New, realizzato in ALM il primo componente per motori a razzo

Nell'ambito del progetto HYPROB, linea Dimostratori, è stato prodotto il primo componente per motori a razzo LOX/CH4 interamente  realizzato in Additive Layer Manufacturing presso i laboratori del CIRA. Si tratta del back-plate del motore SSBB-HS (Subscale Breadboard monoiniettore).

La tecnica ALM, utilizzata al posto di quella tradizionale per asportazione di truciolo, ha il doppio vantaggio di alleggerire il componente (eliminando le parti strutturalmente non essenziali) e di eliminare processi aggiuntivi come saldature o sigillature/brasature.

La massa del componente così concepito e realizzato risulta inferiore del 60%. Inoltre, si ottengono significativi abbattimenti, pari a circa il 70%, sia dei costi che dei tempi di approvvigionamento e realizzazione.

Il back-plate è ora pronto per l'integrazione con l'SSBB per i prossimi test a fuoco. 

 

 

Hyprob New, realizzato in ALM il primo componente per motori a razzo<img alt="" src="https://www.cira.it/PublishingImages/back%20plate%20motore%20SSBB.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://www.cira.it/it/competenze/propulsione/hyprob-new-realizzato-in-alm-il-primo-componente-per-motori-a-razzo/Hyprob New, realizzato in ALM il primo componente per motori a razzoHyprob New, realizzato in ALM il primo componente per motori a razzo<p style="text-align:justify;">Nell'ambito del progetto HYPROB, linea Dimostratori, è stato prodotto il primo componente per motori a razzo LOX/CH4 interamente  realizzato in Additive Layer Manufacturing presso i laboratori del CIRA. Si tratta del back-plate del motore SSBB-HS (Subscale Breadboard monoiniettore). </p><p style="text-align:justify;">La tecnica ALM, utilizzata al posto di quella tradizionale per asportazione di truciolo, ha il doppio vantaggio di alleggerire il componente (eliminando le parti strutturalmente non essenziali) e di eliminare processi aggiuntivi come saldature o sigillature/brasature.</p><p style="text-align:justify;">La massa del componente così concepito e realizzato risulta inferiore del 60%. Inoltre, si ottengono significativi abbattimenti, pari a circa il 70%, sia dei costi che dei tempi di approvvigionamento e realizzazione.</p><p style="text-align:justify;">Il back-plate è ora pronto per l'integrazione con l'SSBB per i prossimi test a fuoco. <br></p>2018-04-10T22:00:00Z

 Galleria Multimediale